TRADIZIONALI E QUARZATI

Superficie dritta e bordo arrotondato

Massello autobloccante a doppio strato, o doppio strato quarzato, con spigolo superiore arrotondato.

ico_linea-tradizionali-quarzati

I Tradizionali e i Quarzati

Tradizionali
Il massello autobloccante in calcestruzzo a doppio strato si caratterizza per essere prodotto utilizzando due tipi di calcestruzzo:
• quello di base, più grosso, per rendere ogni massello più resistente alle sollecitazioni,
• quello superficiale, più fino, per conferire alla pavimentazione un aspetto più gradevole.
Il risultato finale è una pavimentazione particolarmente liscia, molto resistenze alle sollecitazioni e perfettamente autobloccante.
Lo strato superficiale di finitura, in particolare, viene realizzato con una miscela di sabbie naturali silicie, ben lavate, prive di sostanze organiche e particelle polverose. La colorazione dell’impasto è fatta solo con ossidi inorganici di primissima qualità.

Quarzati
Nel massello autobloccante in calcestruzzo a doppio strato quarzato, lo strato superficiale di finitura è realizzato con una particolare miscela di sabbie naturali a base di quarzo.
Il Quarzo è una pietra naturale, generalmente di colore chiaro, molto dura. Per questo, una pavimentazione con questo tipo di finitura è molto più resistente all’abrasione esercitata dal passaggio di veicolo e/o persone, non presenta problemi di sdrucciolevolezza e nel contempo presenta una colorazione più intensa.
La colorazione dell’impasto è fatta solo con ossidi inorganici di primissima qualità.
È buona regola, in fine, compattare la pavimentazione in oggetto con piastra vibrante munita di gomma.

Norme di riferimento:
UNI 7087
UNI EN 1338 – 1339
L.13/89 – D.M. 236/89

Caratteristiche tecniche:
tolleranza dimensionale media: +/- 2 mm
tolleranza spessore media: +/- 3 mm

Tipologia: DOPPIO STRATO DOPPIO STRATO QUARZATO
Impiego previsto: esterno esterno
Emissione di amianto: assente assente
Resistenza carico alla rottura per unità di lunghezza: > 250 Mpa > 250 Mpa
Resistenza a trazione indiretta per taglio: media > 3,6 Mpa media > 3,6 Mpa
Resistenza allo scivolamento / slittamento: passa > 60 passa > 60
Resistenza all’abrasione: Classe 3h
traccia < 23 mm
Classe 4i
traccia < 20 mm
Durabilità -resistenza agli agenti climatici: Classe B
(Wa < 6% in media)
Classe B
(Wa < 6% in media)
Reazione al fuoco: A1 A1

Posa ideale:
Su riporto di pietrischetto spaccato di 4-6 cm di spessore, ben compattato e livellato. Qualora il sottofondo sul quale si stende il pietrischetto sia costituito da ghiaione naturale ben compattato (30-40 cm) è opportuno interporre uno strato di geotessuto (sezione 1), che non si rende invece necessario qualora il sottofondo sia costituito da platea in calcestruzzo armato con rete elettrosaldata (sezione 2).
Qualora si pongano in opera massello colorato o varianti a più colori è opportuno posare il materiale da più bancali contemporaneamente onde uniformare eventuali naturali differenze di tonalità.

sezione1
sezione2

Destinazione d’uso:
spessore cm 4-5: traffico ciclo-pedonale;
spessore cm 5-6: traffico veicolare e medio pesante (fino 35 q.li di carico);
spessore cm 8: traffico pesante

Note:
Tutto il calcestruzzo, sia esso colorato che non, è soggetto ad un fenomeno naturale e non eliminabile, noto come efflorescenza. Tale fenomeno si manifesta con una patina bianca (carbonato di calcio) sulla superficie che non pregiudica la qualità del prodotto e naturalmente scompare. L’efflorescenza può quindi caratterizzare il massello autobloccante in calcestruzzo.
Eventuali difformità della merce rispetto a quanto ordinato andranno tempestivamente comunicate prima della posa.
Maggiori aspetti qualitativi sono definiti sulla scheda tecnica, prodotto che può essere richiesta alla ditta CEDA s.p.a.

Certificazioni

massello-scheda-ce
massello-dop
vuoto
vuoto